Scuola primaria Vittorio Locchi



Scuola primaria Vittorio Locchi di Dossobuono: comfort e design per il nuovo plesso scolastico.

La costruzione della nuova scuola primaria Vittorio Locchi di Dossobuono, frazione di Villafranca di Verona (VR), è inserita all’interno dell’area del polo scolastico dell’istituto comprensivo di cui fa parte, collocata in adiacenza agli impianti sportivi. L’edificio accoglie circa 20 aule, disposte su un unico piano e dotate di uscita autonoma sul giardino. Al suo interno trovano spazio, inoltre, gli uffici amministrativi dell’istituto, spazi polivalenti ad uso condiviso con gli alunni della scuola media e l’aula magna.

sistema involucro

La nuova scuola è stata progettata dall’Ufficio Tecnico Comune di Villafranca di Verona con l’Ing. Piergiorgio Castelar, secondo i più moderni criteri di efficienza funzionale, strutturale ed energetica. Un team di progettisti ha curato poi la progettazione esecutiva: l’Arch. Silvano Pizzoli per il progetto architettonico, l’Ing. Mirko Ferrigato per il progetto strutturale e lo studio Barana Engineering S.r.l. ha seguito il progetto della parte impiantistica. Gli spazi sono stati distribuiti in modo da offrire un’ottima accessibilità e luminosità, mentre le scelte architettoniche lineari sposano un’estetica elegante, arricchita da configurazioni di rivestimento variegate, alternando finiture ad intonaco e rivestimenti in grès ceramico.

Per l’isolamento delle facciate del corpo centrale dell’edificio è stata adottata la tecnologia della facciata ventilata, con l’installazione del Sistema ISOTEC PARETE di Brianza Plastica, che ha consentito da un lato di massimizzare le prestazioni energetiche dell’involucro e dall’altro di ottimizzare le lavorazioni per realizzare le facciate ventilate con rivestimento ceramico sui fronti centrali, lasciando nei prospetti laterali un semplice isolamento a cappotto, finito ad intonaco.

sistema involucro

Il correntino metallico di cui è dotato il sistema Isotec Parete è funzionale alla creazione della camera di ventilazione fra la cortina esterna e l’isolante e al tempo stesso costituisce un’orditura portante, ideale per il fissaggio del rivestimento esterno, qui realizzato con lastre 120x60 cm in gres porcellanato di Emilgroup, ancorato ai correnti metallici con morsetti in acciaio a vista.

Da notare, in questa realizzazione, l’originale metodologia di posa delle lastre in grès porcellanato a giunti sfalsati, che si è comunque rivelata semplice e veloce grazie alla versatilità del sistema Isotec Parete.

sistema involucro

Anche i dettagli di realizzazione nel nodo intorno alle aperture ha ricevuto particolare attenzione: gli imbotti sono stati adeguatamente isolati con i pannelli isolanti Isotec Linea di Brianza Plastica - variante non ventilata dello stesso sistema Isotec - posati in maniera complementare e perfettamente raccordati con i pannelli Isotec Parete utilizzati sulla superficie della facciata, infine rivestiti con elementi di alluminio preverniciato.

sistema involucro

Una tettoia in legno lamellare sull’ingresso principale e le tettoie frangisole sopra gli accessi posteriori smorzano l’apporto solare, andando a migliorare la resa energetica dell’edificio